Il vino bianco, quale calice usare?

Durante la primavera si succedono numerosi appuntamenti riguardanti il vino e il buon vivere. In Alto Adige sono numerose le cantine che aprono le loro porte agli appassionati, partecipando agli eventi organizzati dalla strada del vino che ogni anno permettono a migliaia di persone di degustare il meglio della produzione vinicola altoatesina.

In questo articolo continuiamo il nostro tributo primaverile al vino, addentrandoci nel mondo dei calici che ne esaltano le proprietà organolettiche. In un articolo precedente abbiamo trattato i vini rossi. Oggi è la volta dei vini bianchi.

Iniziamo col dire che l’Alto Adige ha una grande tradizione di vini bianchi che si distinguono per i loro profumi e sapori molto aromatici, freschi, fruttati.

Tra i più apprezzati per queste caratteristiche ci sono sicuramente il Gewürztraminer, il Kerner e il Sauvignon. In alcuni casi questi vini sono così ben strutturati da reggere bene l’invecchiamento in botte, dando vita a eccellenti vini bianchi come il pregiatissimo Gewürztraminer Exilissi della Tenuta Baron di Pauli.

SCHEDA VINO

 

nome: Gewürztraminer Exilissi

peculiarità: vino aromatico con sentori di chiodo di garofano, petali di rosa, albicocca e miele

colore: giallo oro intenso 

affinamento: 13 mesi in botti di rovere

Gewürztraminer Exilissi della Tenuta Baron di Pauli

IL CONSIGLIO DI Schönhuber Franchi

 

La Riedel è una tra le principali aziende produttrici di bicchieri al mondo. La sua esperienza maturata in oltre 250 di storia le ha permesso di sviluppare calici che esaltano al meglio le caratteristiche del vino. Per orientarsi nel mondo del calice corretto da usare, la Riedel ha sviluppato una app che vi segnaliamo.

Uno strumento molto utile per sapere sempre quale calice associare al vino che state per bere.

 

IL GUSTO SULLA LINGUA

 

Nel corso degli anni le diverse tipologie di calice sono state sviluppate per premettere al palato di gustare al meglio la complessità del vino.

A questo proposito è interessante osservare l’immagine qui accanto, che spiega come la lingua percepisce i sapori.


calice

RENANO

Vini bianchi giovani

 

Il calice renano ha una pancia arrotondata e un’apertura pronunciata ideale per spingere il vino verso la parte laterale della lingua, dove si concentra la percezione gustativa dell’acidità, caratteristica di molti vini banchi giovani.

 

calice

BALLON PICCOLO

Vini bianchi maturi

 

Questo è un calice usato anche per i vini rossi giovani, tuttavia esprime il suo migliore potenziale con i vini bianchi ben strutturati. La sua pancia pronunciata e l’apertura di grandi dimensioni permettono al vino di sprigionare al meglio la complessità degli aromi.

calice

FLUTE

Vini spumanti secchi

 

Il flute è un calice che oggi è un po’ demodè, tuttavia rimane ideale per valorizzare il perlage di champagne e prosecchi. La sua forma allungata e soprattutto l’apertura ridotta permettono all’olfatto di apprezzare al meglio i delicati aromi che contraddistinguono questi vini.

calice

a COPPA

Vini spumanti dolci

 

Un tempo la coppa veniva usata per lo champagne, tuttavia si tratta di un falso mito. Il calice a coppa è infatti ideale per gustare al meglio gli spumanti aromatici e dolci, che grazie alla grande apertura della coppa riescono a sprigionare ulteriori aromi che altrimenti verrebbero coperti dalla classica e prorompente aromaticità che distingue questi vini.

 


Via Dr. Streiter-Gasse 4

tel 0471 972640

lunedì Montag - venerdì Freitag

sabato Samstag

 

39100 Bolzano/Bozen

fax 0471 050441

9:00 13:00 - 14:30 19:00

9:00 13:00 - 14:30 18:00

 

 

rimani aggiornato 

bleib auf dem Laufenden